Al Papone

17 marzo 2010

Ho visto questa immagine non sono riuscito a fare a meno di pensare.

Guardatelo lì, con l’occhio allupato e la mano protesa in avanti come se volesse dire “Mò che t’acchiappo”.

E poi quella grossa croce appesa al collo per me significa molto.

Un luogo comune piuttosto affermato sarebbe quello del rapporto dei criminali con la religione. I mafiosi e i criminali di piccolo e medio calibro di solito portano un santino e una piccola croce al petto sotto la maglia.

I criminali più propensi a compiere reati maggiori e abominevoli, invece, portano grosse croci al petto e hanno molta fede nella religione.

Ora guardate di nuovo la foto in alto.

La vita

19 gennaio 2010

Tutti sanno cos’è, ma nessuno riesce a spiegarla.